News
11 Marzo 2020

Emergenza Coronavirus

Il presidente Oscar Caironi invita tutti i colleghi a stare a casa per arginare insieme la catena di contagi

Carissimi colleghi e amici

Innanzitutto mi auguro che Voi e le Vostre famiglie stiate bene! 
Siamo in stato di totale emergenza per il diffondersi del Coronavirus (covid -19). 

La situazione è surreale e ci impone alcune regole auree da seguire per mantenere integra la nostra salute. La prima regola assoluta è: STATE A CASA!
Da un mondo come il nostro che andava a 100km/h, dove si lavorava per 14-15 ore al giorno, sabato e domenica compresi, improvvisamente siamo tutti fermi a casa. 

A casa, dove abbiamo la grande possibilità di vivere qualche giorno con le nostre famiglie, dove finalmente riusciremo a dedicare in purezza il tempo ai nostri figli, mogli, mariti, compagne/i, genitori. 
Dobbiamo porre molta attenzione, avere senso civico, rispetto verso gli altri e noi stessi e avere grande responsabilità. Stare a casa significa avere cura di sé stessi e degli altri.

In una fase in cui pensare al proprio orto è diventata la regola, il virus ci manda un messaggio chiaro: l’unico modo per uscirne è la reciprocità, il senso di appartenenza, la comunità il sentire di essere parte di qualcosa di più grande di cui prendersi cura e che si può prendere cura di noi.

La responsabilità condivisa, il sentire che dalle tue azioni dipendono le sorti non solo tue, ma di tutti quelli che ti circondano. E che tu dipendi da loro. Allora se smettiamo di fare la caccia alle streghe, di domandarci di chi è la colpa o perché è accaduto tutto questo, ma ci domandiamo cosa possiamo imparare da questo, credo che abbiamo tutti molto su cui riflettere ed impegnarci.

La salute viene prima di ogni altra cosa, soprattutto del business. Sono certo che ci vedremo presto, perché ne usciremo da questa situazione, più forti e consapevoli e con i valori reali completamente liberati dal superfluo.  
Penso che mai come in questo momento sia necessaria la coesione, lo spirito di squadra, di identità e solidarietà tra colleghi.

Come dirigenza di categoria stiamo lavorando per avere risposte dal governo, e dai nostri principali fornitori.

Un abbraccio ad ognuno di Voi
#iostoacasa e lavoro in smart working

 
Oscar Caironi
Presidente Fimaa Bergamo